Dove siamo rimasti

Sono tempi strani questi, specialmente per chi come noi fa della socialità la sua bandiera.

Per la seconda volta nello stesso anno siamo stati chiamati a sacrificare il nostro stare insieme nella speranza di riuscire a mitigare il contagio da COVID-19. Il DPCM dello scorso 24 ottobre 2020 dispone infatti la chiusura, tra le altre cose, dei centri culturali e ricreativi. Vengono così annullate le attività che timidamente volevano inaugurare questo nuovo anno sociale del Circolo Arci Babilonia a Mistero Buffo.

Durante il lockdown abbiamo cercato di tenerci compagnia trasferendo quante più attività dallo svolgimento in presenza alle piattaforme online: yoga, gruppi di lettura, rubriche di approfondimento su cultura araba, alimentazione, filosofia. Abbiamo poi realizzato il primo numero del nostro magazine digitale, Babilonia,

Alla fine della primavera il nostro spazio ha ospitato, nei limiti concessi dalle nuove normative, la conclusione del progetto dei Corpi Europei di Solidarieta (ESC) con le nostre volontarie Loukia e Alyssa. È stato bello poter finire quello che la pandemia aveva così bruscamente interrotto e celebrare l’anno di attività trascorso prima di salutarci.

Loukia e Alyssa raccontano la loro esperienza come volontarie a Mistero Buffo.

L’estate è stata un momento in cui, complice il bel tempo, abbiamo potuto godere di un calendario ricco di attività all’aperto condiviso coi volontari e le volontarie del Circolo Legambiente di Acireale. La Fortezza del Tocco è stata lo scenario di tantissime attività ricreative e informative, senza rinunciare alle immancabili passeggiate lungo i sentieri della Timpa e gli appuntamenti promossi dal Progetto MIPAT.

Estemporanea di disegno ad acquerello a Gazzena (RNO La Timpa)
Laboratorio creativo di educazione ambientale alla Fortezza del Tocco.

Settembre e ottobre sono stati due mesi ai quali abbiamo guardato con ottimismo, nella speranza di poter mantenere le nostre attività, seppur contingentando gli ingressi e tenendo sempre alto il livello di allerta per permettere a tutti di partecipare in sicurezza. Avevamo riaperto la sede agli studenti per il secondo anno col nostro servizio di aula studio e avevamo da pochissimo ripreso il nostro corso di italiano per stranieri, da quest’anno potenziato, quando la situazione pandemica è tornata a peggiorare. Il DPCM ha infine sancito la fine di questo breve lasso di tempo passato a riorganizzarsi e a cercare di trovare soluzioni ad un problema più grande di noi.

Cosa fare dunque?

Mistero Buffo va avanti, così come abbiamo già fatto e come continueremo a fare per tutto il tempo che sarà necessario. Grazie al supporto di tutti i nostri volontari e volontarie stiamo continuando ad offrire un punto di riferimento a tutti coloro che hanno sempre visto nel nostro centro un luogo di incontro.

È tornato lo yoga online, ogni martedì e giovedì, così come il nostro gruppo di lettura che, dopo una breve incursione nel mondo dei racconti del terrore lo scorso 31 ottobre si prepara a farci compagnia il venerdì alle 18:30.

Continua anche il corso di italiano per stranieri, sempre da remoto, per il quale se interessati vi invitiamo a contattarci sui nostri social o via mail.

Stiamo inoltre lavorando alla produzione di nuovi contenti multimediali: novembre vedrà il ritorno del nostro magazine Babilonia, numero in cui avrete l’occasione di conoscere le nostre nuove volontarie europee, Angeliki e Daphne. E poi, molto presto, un podcast.

In tutto ciò ci pare superfluo menzionare gli ingenti danni che il nostro circolo sta subendo a causa della chiusura passata e di quella appena messa in atto. Come ben saprete il nostro è un centro che si sostiene grazie alle sottoscrizioni dei suoi soci e socie, che inevitabilmente sono mancate e mancheranno per chissà quanto tempo. È per questo che vi invitiamo a supportarci tramite una donazione.

Abbiamo insomma ancora tanto da fare e da condividere insieme, e continueremo a farlo a dispetto di tutti gli schermi che potranno frapporsi tra noi.