Takeshi Kitano – Il creatore di marionette – dal 19 aprile

Kitano è uno dei pochi registi contemporanei che si chiede ancora dove collocare la macchina da presa e come montare le immagini, senza accettare alcun tipo di convenzioni […] ma ha anche il talento di suscitare emozioni vere. Paolo Mereghetti

Considerato uno degli artisti più sfaccettati della scena contemporanea (regista, sceneggiatore, attore, comico e presentatore televisivo, ballerino, autore di format tv, scrittore e pittore), Kitano ha realizzato film sottovalutati in Giappone ma profondamente ammirati da critica e pubblico occidentali. Se in patria è stato definito “inadeguato” alla regia cinematografica (pur rimanendo il personaggio Cymbalta televisivo più popolare, addirittura indicato come l’uomo che i giapponesi vorrebbero primo ministro, secondo un sondaggio del 1994), in Europa il regista ha ricevuto numerosi riconoscimenti e due Leoni a Venezia. Gli spettatori italiani si dicono sorpresi quando apprendono che il creatore di Takeshi’s Castle, ripreso negli http://accutanegeneric-reviews.com/ anni ’90 da Mai dire Banzai di Italia1, ha firmato pellicole imprevedibili e folgoranti come alcuni dei titoli scelti per questo ciclo. Film in grado di conciliare il cinema di genere con l’approccio originale di un autore che non dà mai nulla per scontato e che ha dichiarato di vedere pochissimo cinema per mantenere la purezza del proprio sguardo. Opere attraversate http://abilifygeneric-online.com/catalog/Depression/Emsam.htm dalla contaminazione di stili diversi e da una comicità spiazzante, dalle quali emerge una visione della vita spesso amara e sarcastica, a tratti dura ma poi improvvisamente tenera e spontanea. Tre dei quattro film in programma, oltre a essere stati ideati e diretti da Kitano, sono anche interpretati da lui. La prima serata abilify sarà introdotta da Noriko Tayama, laureata in cinema con una tesi sul diverso rapporto che lega Kitano al pubblico giapponese, da un lato, e a quello italiano dall’altro. L’ultima serata si concluderà col reading di brevi testi di saggistica e narrativa scritti da Kitano o inerenti la sua cinematografia.

19 aprile, ore 20.30

Hana-bi – Fiori di fuoco (Giappone, 1997, col. 103′) Introduzione a cura di Noriko Tayama 26 aprile, ore 20.30 Zatoichi (Giappone, 2003, col. 115′) 3 maggio, ore 20.30 Sonatine (Giappone, 1993, col. 94′) 10 maggio, ore 20.30 Il silenzio sul mare (Giappone, 1991, col. 101′) a seguire reading da alcuni testi di Takeshi Kitano

La crisi del ’29 – Festa tesseramento Arci 2009

Lunedì 29 Dicembre 2008

ore 21.00

Via Pennisi, 25 – Acireale

Puntuale come sempre, arriva il tradizionale e imperdibile appuntamento con la festa di tesseramento al Mistero Buffo, che speriamo possa essere come spesso accade un’iniezione di libera, vitale, caotica socialità anche in tempi in cui non si parla altro che di crisi.
La “crisi!”, parola abusata di questi tempi eppure assolutamente reale per la vita di tutti, anche la nostra: facendo la tessera vi regalerete un anno di iniziative culturali al Mistero Buffo, sostenendo le spese di uno spazio e di un idea, che come forse sapete, paga salato il prezzo dell’autonomia. La nostra è una tessera Arci, la rete di promozione culturale e sociale più ampia di questo paese, quindi vi tornerà utile ovunque vi ha portato e porterà la vostra vita.

Programma della serata :

un nuovo spettacolo di Unduo dal tema tutto natalizio: NOVENA

Ma li vedete?? Ad interpretare Giuseppe e Maria (con tanto di pancione!).
Non gli bastava un estate di spericolatezze e rischi ora si mettono pure in combutta con il Sacro e Santo Natale!
Finirà male? Speriamo di no…e speriamo invece di farvi divertire e sorridere (anche se a volte un po’ amaramente) con questo nuovo spettacolo breve ispirato all’usanza natalizia siciliana. Senza ciaramedde (cornamuse) o friscaletti ma con chitarra e fisarmonichetta (se Costanza avrà la costanza di studiare) racconteremo la storia di una dis-sacra famiglia…di un San. Giuseppe in crisi economica, di una Maria che vuole a tutti i costi il cesareo, del loro arrivo in Italia con altri immigrati clandestini,dei loro aguzzini che li perseguitano in cammello e di molte altre spassose trovate… E’ troppo blasfemo? Ci arresteranno?

a seguire JAM SESSION aperta a tutti i musicisti presenti alla festa

Se fai la tessera entri e mangi gratis. E ti regali un intero anno di iniziative culturali al Mistero Buffo.

Mistero Buffo … work in progress

La pausa estiva è finita da un pezzo senza portare via però il nostro impegno. Ci siamo ancora, più numerosi di prima e con una maggiore energia.

Il Circolo Arci Babilonia e l’Associazione Culturale Scarti sono adesso insieme per ricostruire il centro Mistero Buffo e offrire uno spazio ancora più aperto alle idee e al contributo di tutti.

Abbiamo iniziato con i lavori di manutenzione della sede, il ripristino della sala prove e ci stiamo mobilitando per attivare nel breve periodo un gran numero di progetti. Partiranno a fine novembre il corso di lingua inglese (Livello base ed intermedio) e di ripresa documentaria, la ciclofficina, la cortoteca, ma riprenderà presto anche il Cineforum, lo sportello informativo su Obiezione di Coscienza, Servizio Civile Nazionale e Servizio Volontario Europeo e poi reading, serate musicali, cene sociali, laboratori di cartapesta e di arte in genere

Se hai una passione e vuoi condividerla con gli altri, se ti piacerebbe tenere un corso di musica, danza, yoga o altro ancora, puoi farlo con noi: scrivici le tue proposte.

Stiamo preparando il calendario delle attività che presenteremo durante la mega festa di rilancio del centro prevista per metà Novembre.

In una città di spazi inesistenti, Mistero Buffo riapre i battenti!

Under Construction

Il nuovo sito di Mistero Buffo è in costruzione, le nuove attività del centro sono in fase di programmazione. Si prospetta un anno ricco di attività, laboratori, iniziative. Una nuova e più forte presenza sul territorio, il sogno di un vero centro culturale nell’affamata e sonnolenta Acireale.

A presto, quindi. Abbiate un po’ di pazienza.

Per tenervi occupati, visitate il vecchio sito

Per informazioni, scriveteci a arcimisterobuffo@gmail.com oppure a info@scarti.org

Festa di strada delle contaminazioni

L’ARCI Catania vi invita:

DOMENICA 12 Ottobre ORE 20:00 – PIAZZA CARLO ALBERTO, CATANIA

Festa di strada delle contaminazioni- Catania città aperta all’accoglienza

Ci piacerebbe che donne e uomini di ogni provenienza, che vivono la città nei suoi spazi e nelle sue contraddizioni, potessero incontrarsi per scoprire l’importanza di stare con il “diverso” ed arricchirsi con lo scambio di culture e con la conoscenza reciproca, gli unici e concreti strumenti a nostra disposizione per tentare di costruire una cultura fondata sulle differenze e sulla solidarietà.
Noi non crediamo ai giornali, alle televisioni, ai politici che dipingono gli immigrati e i clandestini come criminali e producono vergognose leggi liberticide. Per questo proponiamo una festa dove tutte e tutti possano contaminarsi con musiche, danze, cibi dal mondo. Questo è il nostro no alle leggi che disumanizzano i migranti, alla violenza delle galere etniche, alle ronde, agli sgomberi dei campi rom, all’ assurdo e inaccettabile pacchetto sicurezza.
La paura genera il razzismo. Il razzismo genera guerre fra poveri.
La festa è promossa da un comitato organizzatore composto da: comunità di immigrati dal Marocco, Mauritius, Algeria, Tunisia, Senegal, Sri Lanka, Bangladesh, Arci, Lila, Officina Rebelde, Rete Antirazzista Catanese.

Durante la serata sono previsti cibi, danze e l’esibizione dei seguenti gruppi musicali srilanlankesi: Shaa e Sath Silu, African Ngewel (Senegal), Sangeet Group (Mauritius), gruppo di Capoeira, Scanzunati

Continue reading

L’Arci Catania cerca volontari

In occasione del Progetto “Un, due, tre, Via” (finanziato dalla Fondazione per il sud-bando 2007 Educazione dei giovani che mira allo sviluppo ed all’incremento di buone e legali prassi tra i giovani al fine di avviare processi di cittadinanza attiva con consequenziale rivalutazione e promozione del territorio,

l’Arci Catania cerca volontari

che, fortemente motivati a lavorare con adolescenti (fascia di età 12-15 anni) di quartieri a rischio, affiancheranno e supporteranno gli educatori di associazioni, cooperative sociali, scuole nello svolgimento dei laboratori di educazione alla cittadinanza attiva svolti in quartieri ad elevata dispersione scolastica ed ad alto livello di disagio relazionale, economico e culturale.
Ai volontari sarà richiesto di affiancare gli educatori con funzioni di supporto logistico e nel rapporto con i partecipanti lungo tutto l’arco dei laboratori che prevedono una prima parte dedicata ad attività di educazione non formale sul tema della cittadinanza attiva e della legalità e una seconda parte di attuazione di quanto appreso attraverso una mappatura delle risorse e limiti del quartiere anche con l’ausilio del linguaggio video.
I laboratori si terranno presso strutture messe a disposizione nei quartieri interessati da Gennaio a Giugno 2009 per un totale di circa 60 ore in prevalenza in orari pomeridiani; i quartieri coinvolti sono: Paternò, Acireale e 3 quartieri del Comune di Catania (San Cristoforo-Antico Corso, Librino, Monte Po’). I volontari potranno, inoltre, partecipare al percorso di formazione per operatori che si terrà da novembre a dicembre 2008.

L’Arci Catania è disponibile a siglare apposite convenzioni con le Facoltà dell’ Università degli Studi di Catania al fine del riconoscimento dei Crediti Formativi Universitari o Tirocini laddove ne sussistano le condizioni e la disponibilità da parte dell’Università.

Ai volontari sarà in ogni caso riconosciuta una certificazione delle competenze acquisite nell’ambito del progetto. Le spese di spostamento sono a carico dei partecipanti, una copertura assicurativa potrà essere fornita previa adesione all’Arci.

Per partecipare è necessario inviare il modulo in allegato unitamente al proprio Curriculum Vitae, entro e non oltre il 17 Ottobre 2008 all’indirizzo mail training@arcicatania.org

Il progetto “Un, due, tre, Via” verrà presentato domenica 12 ottobre in Piazza Carlo Alberto a Catania, in occasione della Festa delle Contaminazioni organizzata dall’Arci catania.

Festa Tesseramento 2003